Top Ad unit 728 × 90

Ultimi articoli

recent

Alcune regole per una corretta diteggiatura

Forse per un'esecuzione precisa e corretta non c'è niente di più importante che la diteggiatura. Ecco alcuni brevi consigli da seguire quando si inizia un nuovo brano. Per prima cosa consiglio come sempre di dividere il pezzo in brevi sezioni, poi:

  1. mettere in relazione i passaggi del nuovo brano con la diteggiatura base di scale e arpeggi. In questo modo renderemo profittevoli per la nuova musica le ore passate ad esercitarci sulla pura tecnica. Ricordiamo che buona parte dei brani è costituita da scale e arpeggi travestiti da altro!

  2. Ovunque riteniamo che vada usato il pollice scriviamo un "1". Non ha senso riempire la pagina con tutti gli altri numeri, ciò la rende disordinata, illeggibile e sarebbe anche una perdita di tempo. Se sappiamo dove mettere il pollice, sappiamo automaticamente dove vanno a finire le altre dita (se conosciamo ovviamente la diteggiatura delle scale!).

  3. Cerchiamo pattern e sequenze ripetute. Una buona diteggiatura dovrebbe essere semplice, facile da ricordare e compatibile con il brano. È molto più facile memorizzare un brano se per la diteggiatura usiamo ove possibile schemi che si ripetono (scale diverse ma stessi passaggi del pollice, trilli con le stesse dita ecc.). Se invece cambiamo ogni volta il sistema usato, avremo più difficoltà a ricordare un brano. 

  4. Evitare di complicare le cose. Non c'è niente di peggio che cercare di assimilare una diteggiatura che cambia posizione troppo spesso (ad esempio usando troppo il pollice) e che perciò richiede molti segni sullo spartito. Per valutare se la nostra diteggiatura è troppo complicata possiamo tracciare un cerchio intorno ad ogni gruppo di note. Se questa operazione è complessa o ci sono troppi cerchi, significa allora che abbiamo esagerato e sarà probabilmente più difficile memorizzare il brano. 

  5. Ricordare che noi suoniamo con due mani e quindi se una diteggiatura sembra ottima lavorando a mani separate, potrebbe essere disastrosa suonando a mani unite. Una buona regola, ad esempio, se si devono suonare semicrome con entrambe le mani, è quella di usare il pollice con le due mani nello stesso momento e di relazionare la diteggiatura quanto più possibile a quella della scale per moto contrario. 

Alcune regole per una corretta diteggiatura Reviewed by Gaetano Scalfidi on Thursday, November 01, 2012 Rating: 5

No comments:

All Rights Reserved by Piano Feeling-Blog Pianoforte © 2014 - 2015
Powered By Blogger, Designed by Sweetheme

Contact Form

Name

Email *

Message *

Powered by Blogger.